Anna Marchesini Malattia: un libro dopo la lotta



Anna Marchesini, la grande Anna. Con queste poche e semplici parole, si può descrivere una delle attrici brillanti –ed ora anche scrittrice- più significative degli ultimi anni. L’ex componente dello storico trio comico ‘Marchesini-Solenghi-Lopez’, purtroppo è stata tragicamente colpita da una brutta malattia: una grave forma di artrite reumatoide che le provoca molti dolori.

Ma la forza d’animo e il carattere solare di questa donna, sono stati la sua formula vincente per aiutarla ad affrontare i difficili momenti. E anche l’Arte, la sua compagna di vita, è riuscita a farle trasformare il dolore e la sofferenza in un forma molto più creativa.

In particolare la scrittura, che l’ha portata già con il suo primo libro (‘Il Terrazzino Dei Geranei timidi, 60 mila copie vendute), a ritagliarsi un’importante fetta nel campo della letteratura nostrana.

Ora, è uscito il suo secondo romanzo, intitolato ‘Di Mercoledì’, dove la Marchesini ci racconta la storia di tre donne –Maria, Else e Zelda- e delle loro tortuose vite. La scrittura dell’artista, è un inno alla vita e un tentativo di superamento di concetti assolutisti come ‘bene e male’, ‘piacere e dolore’. Dolore, come quello con cui Anna Marchesini è costretta a convivere:

“Io non ce l’ho tanto con il dolore. Non è tanto il dolore a costituire l’infelicità della nostra esistenza, quanto forse il fatto che rimanere soli in una condizione di dolore, noi rimaniamo fermi a pensare al dolore, è la solitudine la vera causa del dolore. Secondo me questo libro è un inno alla vita”. Non solo un’artista, ma anche e soprattutto una donna che deve diventare un esempio per tutti noi…