Congiuntivite Rimedi e sintomi, cosa fare





La congiuntivite è una delle infezioni batteriche più fastidiose che possano esserci, interessando comunque una parte del corpo sicuramente delicata, l’occhio.
I batteri che possono causare questo tipo di infiammazione sono di diverso genere e determinano la secrezione da parte dell’occhio, oltre che il suo arrossamento. La congiuntivite può colpire anche in modo virale ed è dunque contagiosa, tra queste tipologie troviamo agenti batterici come l’Herpes simplex e Zoster o gli Adenovirus.

Come detto tra i sintomi ci sono arrossamento, secrezione di pus, fastidio alla luce, dolore acuto, bruciore, rigonfiamento delle palpebre.
I rimedi alla congiuntivite sono tendenzialmente medici: somministrazione di antibiotici, con l’obiettivo di eliminare il batterio causa dell’irritazione, possono essere somministrati sotto forma di crema, gel o collirio.
Se la congiuntivite è però virale non esiste una terapia efficace o risolutiva, dura molto di più, anche un mese ma regredisce spontaneamente. In questo caso è utile consultare uno specialista per decidere la prassi terapeutica più adatta.

La congiuntivite, infiammazione della congiuntiva, può diventare anche cronica. La sintomatologia in questo caso è meno prepotente ma può rappresentare la non completa guarigione, può comparire anche per cali del sistema immunitario a seguito di alcune patologie.

C’è da tener presente che l’occhio è una parte del corpo notevolmente delicata e una congiuntivite mal curata o sottovalutata potrebbe causare ulteriori problemi. E’ dunque necessario, appena compare il fastidio, rivolgersi al personale medico, evitate il fai da te e considerate la possibilità di sottoporvi ad una cura riabilitante, e… occhio al sistema immunitario!