Persona Anticoncezionale: l’avanguardia del digitale





Le tecniche anticoncezionali sono molte, ma come è ormai ben risaputo, nessuna di queste può essere considerata efficace in maniera totale. Di vero, c’è il fatto che un metodo anticoncezionale esprime la sua massima efficacia possibile solo se è ben scelto, adatto alla persona che deve attuarlo. Una scelta che varia sensibilmente in base all’età del soggetto, allo stato di salute generale, alle caratteristiche fisiche, alle necessità peculiari del momento… In generale, il metodo anticoncezionale, per sue caratteristiche specifiche, deve essere in grado di ristabilire la fertilità una volta interrotto il suo utilizzo, e soprattutto, non deve andare a creare problemi nel momento dell’atto sessuale. Per tali ragioni, è nato Persona, il nuovissimo sistema anticoncezionale che si adatta perfettamente e in maniera armoniosa con il corpo di chi lo utilizza, sfruttando al massimo la tecnologia. Ma di che si tratta esattamente e come funziona? Nello specifico, Persona si presenta come un monitor di piccole dimensioni, con tanto di touch screen e dotato di una serie di test stick usa e getta. A contatto con l’urina, i test stick rimandano tutta una serie di informazioni che vengono analizzate. Il tutto avviene praticamente in tempo reale, e il sistema Persona è in grado di rimandare immediatamente informazioni dettagliate circa il livello ormonale attraverso una sorta di ‘semaforo’: quando la luce è verde, vuol dire che si possono avere rapporti in tranquillità, se la luce risulta rossa, vuol dire che ci si trova nei giorni di picco per quanto riguarda la fertilità. Persona, come immaginabile, non solo può funzionare come affidabile sistema anticoncezionale (la percentuale di efficacia si assesta intorno al 94%…), ma si rivela molto utile anche per individuare il periodo in cui è più facile rimanere incinta, se è questo ciò che si desidera.